LABILI CONSIDERAZIONI

Ispirate da Jacques Vaché

Leggendo questa lettera si è portati a riflettere sul fatto che alcuni scrittori, anche tra quelli che hanno realizzato ottime opere, avrebbero potuto fare di più e meglio. Zavattini sarebbe stato un grandissimo, al pari di Calvino, se avesse avuto la letteratura come...

Vincono i contemporanei

Considerato che i libri contemporanei sono pieni di refusi, stampati su carta scadente, male assemblati. Considerato che nei libri contemporanei le introduzioni (e le quarte di copertina, le schede ecc.) vengono scritte dall'autore stesso, che la grafica si situa tra...

Lo scrittore virgola

Dopo gli scrittori maledetto, illustrati tempo fa, accenniamo a un'altra categoria popolosa e fervida che alberga nel mondo letterario, quella degli scrittori virgola. Gli scrittori virgola si chiamano così perché adorano scrivere liste, non su bigliettini di ausilio...

Gli scrittori maledetto

C'è stata un'epoca che ha dato alla luce i poeti maledetti, in questa invece imperversano gli scrittori maledetto.Gli scrittori maledetto sono quelli che, affermati, esordienti o aspiranti, sono addivenuti alla pragmatica illuminazione che per avere successo e vendere...

CARTEGGI, DIARI, DATE

24 Maggio 1938, Claretta Petacci annota sul diario

La Ruspi, una delle rivali di Claretta, non vuole lasciare Roma. Petacci pianta una scenata tipica del suo temperamento, che è ben lontano dalla timidezza civettuola simulata nei primi tempi. Il suo scopo è intimidire il dittatore e le sue sfuriate spesso raggiungono...

23 Maggio 1935, Salvatore Quasimodo a Sibilla Aleramo

Lettera d'amore, lettera di raccomandazione. Il giovane Quasimodo chiede intercessioni alla matura Aleramo, ma la burocrazia italiana fascista non ha nulla da invidiare a quella attuale.Sibilla Aleramo (una foto inviata a Quasimodo, che si firmava e si faceva da lei...

23 Maggio 1933, Anaïs Nin a Henry Miller

Ricordate questa lettera di Miller del 17 scorso? Riportiamo qui la risposta, ancor più amareggiata che arrabbiata, di Anaïs alla deprecabile missiva del suo amante.

22 Maggio 1748, Voltaire scrive in segreto alla nipote

Alcune delle lettere amorose alla nipote sono scritte in italiano, tra cui questa. Voltaire usa la nostra lingua un po' perché è la lingua dell'amore, un po' per non farsi beccare.Marie-Louise Denis, nipote di Voltaire

21 Maggio 2000, Leonard scrive dal braccio della morte

Quando "la libertà diventa una puttana da quattro soldi vestita a festa".

20 Maggio 1943, Elio Salmon, ebreo fiorentino, comincia a scrivere ai famigliari

Elio Salmon non intende scrivere un diario di guerra ma solo una lettera, magari, "lunghetta", per la cognata e la sua famiglia, fuggiti da Firenze in Palestina a causa del conflitto e delle persecuzioni razziali. La "lettera" comincia proprio oggi, 20 Maggio '43, e...

19 Maggio 2010, il poeta Mario Lunetta al poeta Edoardo Sanguineti

Ieri nel 2010 moriva Edoardo Sanguineti. Questo è uno degli omaggi che gli vengono resi, da parte di Mario Lunetta.Edoardo Sanguineti

18 Maggio 1993, un anonimo lettore a un mensile di fumetti erotici

Sono un ragazzo 26enne. Non sono un mitomane né un pazzo, sono solo un po' perverso. Tengo a precisare che non ho mai avuto rapporti sessuali e non ho mai baciato una donna.

17 Maggio 1933, Henry Miller ad Anaïs Nin

Miller è mantenuto da Nin, Nin è mantenuta dal marito, quindi il marito mantiene entrambi, che sono amanti, e che si fanno pure cogliere in flagrante. A Miller spavento e preoccupazione passano in fretta (di certo non spicca per l'altruismo...), ma ad Anaïs questo suo...

16 Maggio 1905, Marcel Proust a Robert de Montesquiou

L'autore della Recherche, va da sé, è stato l'imperatore mondiale delle proposizioni subordinate, degli incisi, delle postille, delle precisazioni. Questo è un blando esempio di quale inferno fosse organizzare una serata con lui.Come possiamo vedere sotto, il suo...

SCENETTE

Vita con la B.

Io: «Ma è tutto qui quello che abbiamo per cenare stasera?» Brasiliana: «Sì, domani devi andare a fare la spesa». Io: «E quindi adesso dobbiamo...

BREVISSIMI

Ci sono più giorni

che famiglie.

Dubbio attorno alla letteratura

Ci sarà ancora qualcuno in grado di scrivere di una realtà che non lo circonda?

Adeguamenti

A causa dell'elefantiasi di cui soffre in rete la libertà di espressione, siamo costretti ad abbassare il periodo di celebrità procapite da quindici minuti a quindici secondi. Il dato è comunque in linea con l'attuale soglia di attenzione media.

Austerity

Insomma, non bisogna sempre cercare il tuorlo nell'uovo.

Ideale

Lo scrittore ideale è uno scrittore senza tempo. Il critico ideale è un lettore senza tempo. Tutti gli altri dovrebbero cercare di fare perdere meno tempo possibile.

Eppure

Nulla vieta a un imbecille di studiare Wittgenstein

Verso Alessandria?

Stiamo passando dall'era "gli unici libri buoni sono quelli di autori morti"all'era"gli unici libri buoni sono quelli di autori morti pubblicati da editori morti".

Il peggior committente

Il peggior committente è il pubblico

Molti pensano che basti travestire

le proprie meschinità da battute di spirito, perché nessuno le riconosca come tali.

POESIA

Il più lieto finire

Giusto l'arbitrio consente di chiamare notte questa ora, e così farla...

Sincronicità

Latte imbarazzato sulle ginocchia Il soffitto cola glucidi cucci Le caviglie...

Solamente a valle

Abitiamo su monti diversi C'incontriamo solamente a valle

Distopi cronici

Distopi cronici storia impossibile nell'infinito Che pace

Fondere (s’in-c’erare)

Fondere s'in-c'erare Scopro i tuoi piedi ai piedi del letto scrivendoci sotto...

occhi in frantumi

occhi in frantumi impetrati penetri per te nata pronta agli alberi motori...

Le disattese carezze

Le disattese carezze non hanno tini o sistemi di mastellazione ove giacere in...

VISIBILI

Padre fondatore della Patria vs bionda svampita

Strano tipo Thomas Jefferson... Nata ieri (1950)

Me l’ha detto lei e aveva ragione

Perché certe questioni vanno lasciate a quello competente in merito Vivere...

…scrivere un libro…

Burn after reading (2008)

Ti mando un miglione di baci

e un metodo educativoTeresa Venerdì (1941)

Omaggio a una certa città

Un uomo, una città (1974)

Maschio o femmina?

Congiunzioni tra il genio rinascimentale e quello contemporaneo.Il rosso e il...